andare a vedere, e giorni, e anni…


andare a vedere, e giorni, e anni.
Voglio stringere po 'di sonno,
Affrontare le persone, natura,
Dissipare i tempi crepuscolo…

C'è qualcuno agitando, prende in giro luce
(Così notte d'inverno, il portico
Ombra qualcuno apparirebbe silhouette,
E rapidamente nascondere faccia).

la spada. era. Ma lui - non è necessaria.
Chi ha esaurito la sua mano sulla mia? -
mi ricordo: piccolo numero di perle
una notte, al chiaro di luna,

il paziente, lutto Freddo,
E la distesa del mare di neve…
Da sotto le ciglia orrore balenando -
orrore epoca (dare ad intendere)…

Le parole? - Non avevano. - Perché? -
non dormire, nessuna realtà. via, via
suonava, motto, ha preso
Ed è separata dalla terra…

ed è morto. E le labbra di canto.
ore passavano, o l'anno…
(Solo rang telegrafo
Sui fili cielo nero…)

E improvvisamente (memorabile, familiare!)
distintamente, a distanza
voce venne: esse homo! -
la spada è caduto. mano tremava…

E legato con la seta soffocante
(In modo che il sangue non è venuto dalle vene nere)
Io ero allegro e obbediente,
Disarmato - servito.

Ma è giunta l'ora. Pripominaya,
mi ricordai: no, Io non sono un servo.
così Reach, colore fusciacca!
Khlyni, sangue, e colorati con la neve!

4 ottobre 1910

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Alexander Blok
Aggiungi un commento