Notte tempesta infuriava, e luci lampo…


Notte tempesta infuriava, e luci lampo
Hanno illuminato la cresta delle colline lontane;
Solo la mattina ho preso il cadavere senza vita
E sepolto sotto le colline, alle estremità della terra.

La giornata è andata misteriosamente silenzioso e fresco.
La sera sono andato buio impenetrabile,
E alla fine della terra, sulle colline in lontananza
Ho sentito la voce senza vita di angoscia.

Ho cercato di rompere il circolo vizioso,
Saltate oltre la linea di oscurità assordante,
Ma la mattina dopo lui ho soffocato via,
prostrato Preoccupante alle estremità della terra.

24 settembre 1900

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Alexander Blok
Aggiungi un commento