Si guarda negli occhi zoryam chiaro…


Si guarda negli occhi zoryam chiaro,
La città mette luci,
E puzza delle rotte marittime,
fischi fabbrica Cantare.

E nel invincibile frenetico
anima foschia tradito…
Qui il mantello rosso, battenti passato,
Questa è una voce di donna, come stringa.

E i tuoi pensieri non sono in grassetto,
Come le pieghe delle casule moderne…
E la donna si scaglia-boom
Così spesso abbassato verso il basso.

Che hai visto nella nebbia scivoloso?
Le cui finestre brillare attraverso la nebbia?
ci ristorante, come templi, luminoso,
E il tempio è aperto, ristorante…

A trucchi senza speranza
Anima invano si precipitò:
E gli occhi di vergini, e ristoranti
Spegnere tutto - all'ora stabilita.

dicembre 1906

voto:
( Nessuna valutazione ancora )
Condividi con i tuoi amici:
Alexander Blok
lascia un commento