Tu sei sempre e comunque strano…


Tu sei sempre e comunque strano
affascina gli occhi.
Amo i tuoi occhi nebbiosa,
Amo i tuoi rimproveri…
La tua voce suona folata,
Beffardo e ad alta voce,
trabocco magicamente,
Se i bambini che ridono bambino.
E quando viene messo giù gli occhi,
Cuore La vicinanza di rilevamento,
Sono pronto nel buio
Morire per un bacio…

Febbraio-marzo 1898

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
Condividere con gli amici:
Alexander Blok
lascia un commento