Chi è lui? – Vladimir Majakovskij


Chi si precipita,
chi cavalca
così giovane,
nemico del sapone
e in opposizione all'acqua?
come
prosciutti,
guance non rasate
nero dallo sporco.
Razit -
e più sporco del cancello nero
spazzolino
bocca intatta.
collegato
capelli
pozzo nero,
documenti
e trucioli
tra i capelli;
e nelle pieghe della camicetta
bara senza tempo
trovo
insetto energicamente schiacciato.
Tre anni di sudore
primavera gorgogliante
incollato
e sporcato
collo intero.
Chi si precipita,
chi cavalca
e i pantaloni amano,
tenendo duro
sulla parola?
Fuggire
dai doveri
noioso e pesante,
dietro il cavallo
parentesi graffe.
Chi si precipita,
chi cavalca
vivacemente e furiosamente
sul pavimento
aggirando il marciapiede?
Chi si precipita
indiscriminatamente
attraverso la melma e il fango,
fumare per strada,
io fumo
e sputare?
Chi si precipita,
chi cavalca
visione alata,
speronamento
in arrivo
oscenità pesanti?
Chi si precipita,
e va,
e guida,
e giostre?
La risposta è
arancia
più chiaro e più breve,
risposta
mettere
come sto su un piattino:
poi si precipita
il nostro collega oratore
contestare:
"Rivoluzione culturale".

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Alexander Blok