Vago nelle mura del monastero…


Vago nelle mura del monastero,
monaco Bleak e buio.
Un piccolo barlume di alba pallida, -
Guardo i fiocchi di neve lampeggianti.

Ah, la notte, alba pallida
Sul nostro nord cupo.
Nella casella Nome
devoti ostinate Dumas.

La stessa neve - più bianca
accappatoio Pristine ed eterno.
E candele di cera per sempre pallide,
E grigio-rails.

Mi sorprende che le pareti fredde locali
E la vita oscura della povertà.
Mi spaventa prigioniero assonnato
E pallidity fratello.

Alba dovere pallido e notte,
Poiché il numero di Zautra e cena.
Ah, Io stesso sono pallida, come la neve,
In un pensiero amaro povero cuore…

11 giugno 1902. C. Shakhmatovo

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Alexander Blok
Aggiungi un commento