sangue nero


8

Ho vinto, finalmente!
L'ho attirato a mio palazzo!

Tre candele in lontananza infinita.
Siamo in tappeti pesanti, nella polvere.

E sotto un buio, fuoco tre candele
Le braccia aperte di velluto scuro,

Tempesta arruffati trecce, occhi spenti,
Sull'anello - un pomerkshy diamante,

E la bocca carbonizzato nel sangue
Un altro chiede la tortura dell'amore…

E il fallimento delle finestre non udenti
Vague fruscio tanti striscioni,

suono, e tubo, e pony top,
E oscillare la bara pesante…

- A proposito di, favorito, non siamo soli!
oh, infelice, si spegne le luci!..

- transumanza strana paura -
Questo sangue frusciare nelle orecchie.

Chiudi tubi ululato funebri,
Imbarazzato vzdoh ohladevshih GUB:

- Il mio bello, la mia vergogna, scrivere…
Notte getta il suo grido nebbiosa,

svechy soffusa, occhi, la parola…
- Tu sei morto, infine, morto!

lo so, Ho bevuto il tuo sangue…
Ti ho messo nella bara e cantare, -

notte nebbiosa di dolce primavera
Canterà il tuo sangue in me!

ottobre 1909

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Alexander Blok
Aggiungi un commento