vagare ciechi di notte – Joseph Brodsky


vagare ciechi di notte.
Molto più facile di notte.
Attraversa la piazza.
I ciechi vivono al tatto.
Al tatto,
Toccando il mondo con le tue mani,
Senza conoscere luci e ombre
E sentire le pietre:
Le pareti sono in pietra.
Gli uomini vivono dietro di loro.
Donne.
bambini.
I soldi.
pertanto
Indistruttibile
Meglio aggirare i muri.
E la musica si appoggerà a loro
La musica sarà inghiottita dalle pietre.
E la musica morirà in loro,
Afferrato dalle mani.
È brutto morire di notte.
È brutto morire al tatto.
Quindi è più facile per i ciechi.
Il cieco attraversa la piazza.

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Alexander Blok